Pages Menu
Facebook

Tel. 320 4457878
E-mail: cooperativagattonero@gmail.com

Categories Menu

Posted by on 12 Feb, 2014 in Attività |

L’importanza della sterilizzazione

L’importanza della sterilizzazione

 

Tante, troppe persone lasciano i propri gatti non sterilizzati liberi di girare, e di conseguenza ogni anno nasce un numero eccessivo di cuccioli. Sappiamo quanto siano irresistibili i micini, o quanto possa sembrare giusto che il proprio animale faccia almeno una volta l’esperienza di una cucciolata, ma non va dimenticato che una gatta può partorire anche tre volte l’anno con una media di 4 cuccioli ogni volta.

Di fatto il numero di gatti è di molto superiore alle famiglie disposte ad ospitarli, così prima di decidere di far avere una cucciolata al proprio animale, o comunque di lasciarlo libero di riprodursi, bisognerebbe pensare che:

sopprimere o abbandonare dei cuccioli è un ATTO BARBARO e in quanto tale punito penalmente a livello legislativo

-anche se si riesce a dare una casa a tutti i gattini che nasceranno, non si fa altro che “rubare il posto” ad un gatto già nato, magari abbandonato in un rifugio.

La sterilizzazione è l’unico modo per arginare il randagismo ed è un atto di civiltà

I gatti non sterilizzati hanno una vita media che va dai 2 ai 5 anni, contro i 15/18 che sarebbero nella norma: prima o poi vengono trovati morti o semplicemente spariscono. La sterilizzazione evita pericolose fughe da casa, spesso senza ritorno, e il contagio di malattie MORTALI quali FELV / FIV / FIP.
Il gatto sterilizzato, sia maschio che femmina, vive in piena serenità: nessuna componente del suo carattere viene alterata!

Nelle femmine riduce lo stress ed il malessere cui sono sottoposte durante il periodo di calore, elimina il rischio di cancro uterino e riduce di molto il rischio di cancro alle mammelle.
QUINDI NON E’ VERO CHE PER LE FEMMINE SIA MEGLIO FIGLIARE ALMENO UNA VOLTA!

Nei maschi può prevenire il cancro ai testicoli, evita che si possano ferire nei combattimenti con altri gatti e li rende molto meno litigiosi.

Il gatto maschio che vive solo in appartamento senza uscire va castrato: l’esigenza sessuale di marcare il territorio rende la convivenza in appartamento impossibile, perché l’urina del maschio intero ha un odore pungente e indelebile. La castrazione risolve odore e il comportamento ad esso associato.
I gatti maschi liberi di uscire, e che quindi non spruzzano dentro casa, spesso vengono lasciati interi dai loro proprietari. Peccato che, oltre al rischio di riempire di gattini tutto il vicinato, ci siano anche le ferite da morso che formano ascessi, le ferite e fratture per cadute o investimenti, le malattie incurabili come la leucemia e l’immunodeficienza felina, che si trasmettono con l’accoppiamento e con le lotte a sangue.

Un gatto non castrato rischierà anche di attirare le proteste dei vicini, costretti a convivere loro malgrado con continui spruzzi di urina su macchine, pedane, muri etc. Castrare il vostro gatto è una cortesia anche nei confronti di chi vi sta intorno.

Cos’è la sterilizzazione?

E’ un intervento chirurgico che prevede l’asportazione delle gonadi: quindi nel maschio vengono tolti i testicoli e nella femmina le ovaie. Gli altri sistemi per evitare che l’animale si riproduca sono insoddisfacenti e spesso addirittura pericolosi.
L’intervento non presenta rischi, se non quelli minimi legati all’anestesia e la degenza post-operatoria, sopratutto in animali molto giovani, è breve.
Al gattile, secondo la legge 27/2000, si possono sterilizzare i gatti liberi nel territorio, quindi quei felini che non hanno padrone, questo per cercare di arginare il problema del randagismo.
Una volta effettuata la sterilizzazione su un gatto di colonia, viene inserito un microcip con la via e il numero civico di provenienza dell’animale (per migliorare il censimento felino), inoltre viene effettuato  un piccolo taglio nell’orecchio sinistro (elemento di identificazione di un gatto sterilizzato).

È obbligatorio sterilizzare tutti i gatti adottati dal gattile di Imola entro il primo calore. A tale scopo esiste una convenzione con alcuni veterinari di Imola e dintorni, che riducono il prezzo delle prestazioni solo per chi abbia adottato un animale nel gattile di Imola.